21/11/2019

Dopo il cancro al seno: come combattere i sintomi della menopausa


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano
Dott.ssa Dania Gambini
Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano


CONDIVIDI SU
“Ho 46 anni, e quattro anni fa sono stata operata per un tumore al seno non ormono-dipendente. Dopo la radioterapia, purtroppo, sono andata in menopausa, con gravi sintomi: sudorazioni notturne, vampate di calore a tutte le ore, insonnia, ansia, perdita di capelli, secchezza vaginale, aumento di peso, stanchezza. Mi sono rivolta a diversi ginecologi. Alcuni mi hanno consigliato la terapia ormonale sostitutiva; altri invece me l’hanno sconsigliata poiché, anche se il tumore non era ormono-dipendente, potrebbe essere causa di recidiva. Anche il mio oncologo mi ha consigliato di non assumere ormoni. Mi aiuto con la fitoterapia, che in realtà non fa molto. Che cosa devo fare? A chi devo dare retta?”.

top

Gentile amica, la storia anamnestica positiva per neoplasia mammaria rappresenta una controindicazione alla terapia ormonale sostitutiva. Può ricorrere all’utilizzo di preparati fitoterapici completi, eventualmente da abbinare a paroxetina a basso dosaggio, efficace per il trattamento dell’insonnia e della sintomatologia vasomotoria. Per agire sulla secchezza vaginale risulta indicato il ricorso a preparati topici a base di acido ialuronico e a sedute di laser vaginale, per migliorare la lubrificazione e il trofismo della mucosa vaginale. Un cordiale saluto.

top

Parole chiave:
Acido ialuronico - Carcinoma della mammella - Farmaci / Controindicazioni - Fitoterapici e integratori - Menopausa precoce iatrogena - Paroxetina - Sintomi menopausali - Terapia ormonale sostitutiva

Stampa

© 2019 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico