20/02/2015

Finalmente il medico giusto: e mia figlia è guarita


Le vostre lettere alla nostra redazione


CONDIVIDI SU
Vorrei ringraziare la professoressa Graziottin, perché a partire da un suo consiglio – effettuare un intervento di appendicectomia – mia figlia ha risolto un enorme problema. Togliendo l’appendice, infatti, il chirurgo ha trovato un tumore neuroendocrino adenocarcinoide di tipo tubolare, e segni di endometriosi.
Prima di incontrare la professoressa Graziottin, siamo andati da tanti illustri medici che non hanno capito niente del caso: hanno curato mia figlia con medicine per l’ansia e ci hanno fatto spendere tanti soldi, ma le condizioni della ragazza era sempre le stesse. Adesso, dopo questo intervento chirurgico, ho visto rifiorire mia figlia sia fisicamente che mentalmente!
Cosa dire di tutto ciò? Io dico che la professoressa Graziottin ha messo tutta la sua professionalità e capacità, e ha risolto il problema senza darsi delle arie. E dico che non bisogna correre da un medico solo perché è un rinomato luminare, ma bisogna consultare i professionisti giusti in ogni ambito specialistico.
Un padre riconoscente

top

Parole chiave:
Endometriosi - Rapporto medico-paziente - Tumori

Stampa

© 2015 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico