20/09/2019

Un disturbo urologico da approfondire


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano
Dott.ssa Dania Gambini
Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano


CONDIVIDI SU
“Da più di un mese ho una continua sensazione di vescica piena. Ho eseguito due analisi delle urine, con antibiogramma, sempre negative. Il dottore mi ha dato un antibiotico per tre giorni, ma senza risultato: adesso pensa a un’infiammazione del trigono. La visita ginecologica non ha evidenziato problemi. La ginecologa ha ipotizzato una cistite e mi ha prescritto ovuli locali e di nuovo un antibiotico. Dopo tre giorni di apparente miglioramento, tutto è tornato come prima. Non ho dolori, ma ho l’intestino teso; la cosa estremamente fastidiosa e davvero pesante è la sensazione di dover sempre urinare. A volte avverto anche bruciore e un senso di nausea leggera, che passa quando urino. Chiedo gentilmente un vostro parere, grazie”.
Valentina

top

Gentile Valentina, la sintomatologia disurica da lei descritta richiede sicuramente un approccio multidisciplinare: da un punto di vista ginecologico, oltre all’esecuzione di un’ecografia transvaginale, vanno valutati l’eventuale presenza di una vestibolite vulvare (una patologia infiammatoria del vestibolo vaginale) e il tono della muscolatura del pavimento pelvico.
Dal punto di vista urologico potrebbe essere utile effettuare esami urodinamici ed eventualmente una cistoscopia, da integrare con una valutazione gastroenterologica per regolarizzare la funzionalità intestinale.
La terapia dipende dall’esito degli accertamenti diagnostici: ci permettiamo di consigliarle di non ricorrere a terapie antibiotiche, se non in presenza di un’urinocoltura positiva. La negatività delle urinocolture da lei effettuate sta infatti ad indicare sostanzialmente un’eziologia infiammatoria, e non infettiva. In tal senso le consigliamo, in attesa di effettuare gli accertamenti diagnostici indicati, di ricorrere a prodotti specifici per la disinfezione delle vie urinarie, a base di destro mannosio, mirtillo rosso e acido ialuronico. Un cordiale saluto.

top

Parole chiave:
Antibiotici - Infiammazione - Uroginecologia / Disturbi urinari

Stampa

© 2019 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico